venerdì 6 ottobre 2017

Disagi estremi senza rimedi

Ho cantato vittoria un po' troppo presto.
Non ritenevo che il ritorno all'asilo fosse semplice, però non mi aspettavo che a soffrirne fosse Ilaria.
La mattina, il saluto, è un po' più sofferto del solito, ci salutiamo alla finestra coi nostri rituali come al solito, ma la faccina contrita è sempre lì per entrambe.
Il disagio estremo, invece, sta nel fatto che Ila, da una settimana, torna a casa con la cacca nelle mutande.
No, non è solo "sgommata", torna proprio con tutto il malloppo lì ed è talmente secca che io e la baby sitter fatichiamo a rimuoverla dal sederino e dalle mutande stesse (ne ho gettate già due).
Ho provato a chiedereo a Ila, anche se non so mai quando inventa o quando racconta la verità, ma solitamente è sempre un mix delle due.
Mi dice che quando le scappa e lo dice alla maestra, la fanno andare al bagno senza accompagnarla, ma lei ha paura di andarci sola e quindi continua a giocare e poi la fa addosso e non dice nulla.
Un fondo di verità potrebbe esserci, perché quando siamo in cucina e deve andare al bagno, dice sempre che la dobbiamo accompagnare perché ha paura di attraversare sola la sala.
Il problema grosso è che all'asilo sembra non accorgersene nessuno e, quando torna a casa, la cacca ormai ha "calcificato", col risultato che è tutta arrossata e le brucia tutto.
Ho parlato con la bidella, purtroppo le maestre hanno l'abitudine (forse non troppo sana) di arrivare cinque minuti dopo anziché prima e non le incontro quasi mai.
La bidella mi conferma che le maestre dei grandi li mandano da soli, ma che per legge andrebbero accompagnati, ma che lei è da sola e molto spesso è impegnata a cambiare i bimbi più piccoli o ad accompagnare loro al bagno.
La capisco.. già al mattino la lasciano da sola ad occuparsi dei bimbi anticipatari (più di una decina) come le mie in attesa che arrivino le maestre.
Niente non mi rimane che parlare con la maestra lunedì, arriverò tardi al lavoro per senza niente, perché tanto non cambierà nulla, ma almeno un altro tentativo me lo devo.
Intanto ho spiegato a Ilaria che non c'è nulla da temere, che i bagnetti sono vicini alla sua classe e le dico che anche se non riesce a pulirsi bene non importa, l'importante è che ci provi da sola, le ho pure suggerito di chiedere ad un'amichetta se viene con lei.
Vediamo come va.. passerà anche questa ma sono avvilita.




lunedì 2 ottobre 2017

Asilo e ginnastica

L'asilo è partito subito dopo essere tornati dalla Slovenia, le prime due settimane il papà andava a prendere le pupe a scuola a mezzogiorno, si occupava di dar loro da mangiare e poi le affidava alla baby sitter.
Le bimbe si sono divertite tanto e, a suo dire, anche il papà.
Da questa settimana, invece, iniziamo subito con il tempo pieno e il pulmino!
Il problema è che ogni lunedì Sofia fa un po' i moccolini, perché non vuole lasciare andare la mamma.
Per il resto prosegue tutto più o meno regolare, le bimbe stanno crescendo, la mamma continua ad allenarsi, il papà a lamentarsi :P

venerdì 22 settembre 2017

Bikini body guide week 9

Devo confessarlo, ho saltato a piè pari tutti gli allenamenti della nona settimana quando ero in Slovenia.
Dalla mia parte ho il fatto che per cinque giorni mi pareva di non riuscire manco a stare in piedi e, per i restanti, sono stata accompagnata dai dolori del ciclo, senza togliere nulla al fatto che la pioggia non ha mai dato tregua e quindi non avrei potuto nemmeno correre.
Però, appena tornata, ho ripreso "alla grande".
Il calendario della nona settimana è il seguente:
di nuovo, in pratica, c'è l'hit e un allenamento di resistenza in più il sabato.
Che dire? Ho iniziato a perdere qualche etto e mi sto ingarzulendo tutta (= esaltando).
Ho iniziato anche una specie di dieta a modo mio, cioè mangiare cibi sani, cinque volte al giorno e non saltare la colazione, niente di astruso e, ovviamente, non mi porrò limiti nel caso dovessi andare a mangiare fuori, cercherò di evitare soltanto gli alcolici.
Gli allenamenti iniziano a diventare impegnativi, soprattutto il martedì e il giovedì perché al posto di LISS ho iniziato a correre e faccio almeno un'oretta, poi per l'hit mi affido ad un programma che ho trovato in rete e lo eseguo con l'ellittica.

Non mi capacito il fatto di aver perso poco meno di un kg e basta.. è vero che non limito troppo il mangiare, ma non lo facevo nemmeno prima di fare sport, quindi adesso che ho aggiunto sport, mi aspettavo un calo importante i primi giorni (almeno 1-2 kg) e poi qualcosa d'altro.
Invece no, sono ancora lì con tutto quanto.
Sarà la massa magra, per carità, mettiamola così, fatto sta che io gradirei scendere qualche kg per rientrare almeno nei ranghi, già inizio ad accettarmi di più, adesso ogni tanto mi guardo allo specchio, anche se la pancia da diastasi è sempre lì a ricordarmi che tanto quella non scenderà mai.

Che fatica! E pensare che una volta avevo un metabolismo che digeriva anche i mobili...


mercoledì 20 settembre 2017

Pioggia tanta pioggia in Slovenia

Già le previsioni non promettevano nulla di buono, speravamo in uno sbaglio del meteo, ma ultimamente ci azzecca come non mai.
Arriviamo a Kranjska Gora in mattinata e scopriamo che c'era un raduno di Harley Davidson a pochi passi dal nostro appartamento.
Piove.
Ma ha proprio piovuto in generale, nel senso che in otto notte passati lì, siamo riusciti a girare e vedere qualcosa per un totale di un giorno e mezzo.
Ci siamo guardati la cascata di Pericnik, Villach e Klagenfurt; i restanti giorni ci siamo "ammazzati" di piscine e spa, in particolare quella dell'Hotel Golf a Bled che, per 54 euro in 4, stavamo in piscina dalle 10 alle 20 di sera con pranzo compreso e, abbiamo provato anche le terme di Villach, molto belle soprattutto per le bimbe perché c'erano degli scivoli molto divertenti, pagando tutto sui 70 euro compreso il cibo.
L'appartamento era molto bello e confortevole e soprattutto nuovo. Le bimbe adoravano stare in casa e già non era un plus da poco visto la pioggia insistente.
Il mangiare, come sempre in Slovenia, è veramente a buon prezzo e si trova di tutto.
Che dire? Sempre più innamorata di questi luoghi!.



L'unica nota negativa è che per più della metà della vacanza avevo senso di nausea e svenimento e, immancabili, come in ogni vacanza, si sono palesate le mestruazioni.
In altre parole non solo ero isterica dura, ma rischiavo di cascare da un momento all'altro.

Al ritorno, invece, le pupe hanno dovuto affrontare la nuova classe "gufetti" per Ilaria e "apette" per Sofia, ritorno poco traumatico anche se, in aggiunta, abbiamo pure la baby sitter new entry, se la cava molto bene, ma non solo, trovo sempre i pochi piatti del pranzo di Marco e delle bimbe lavati!!!


venerdì 8 settembre 2017

Si riparte #3

Sabato mattina molto sul presto (troppo!) si riparte nuovamente per la Slovenia, questa volta la base è Kranjska Gora.
Ad agosto c'era piaciuta tanto, aveva quell'aria da paesino di montagna con tanti negozietti e localini, un sacco di parchi gioco e dei buoni ristoranti.
Il problema è che questa volta non saremo tanto fortunati con le condizioni climatiche, anche se, fino ad ora ci è andata sempre egregiamente bene.
Come volevasi dimostrare, invece, le mestruazioni sono alle porte anche in questa vacanza: ho la seria impressione che lo facciano apposta, infatti:

Sardegna 24/05/2017 - 31/05/2017 presenti già dal giorno 24
Croazia, Slovenia 6/08/2017 - 15/08/2017 presenti dal giorno 10
Slovenia 09/09/2017 - 17/09/2017 si stanno preparando, sento già le prime avvisaglie, prevedo che saranno con me dal 10.

Non so cosa visiteremo, qualche idea ce la siamo fatti, ma credo che andrà stravolto ogni programma e ci dedicheremo a centri benessere, centri commerciali e ristoranti.
E niente.. invece ho ripreso a correre, camminare rompe le palle da bestia, invece veder scorrere i km più velocemente, dà gusto!

venerdì 1 settembre 2017

Mai dimenticare i postulati

Un giorno un'amica mi disse: "ogni volta che esci, vestiti come se dovessi incontrare il principe azzurro".
E io gli dissi: "ma anche se sono già in dolce compagnia"?
Si, sempre!

E niente non l'ho dimenticato ma pare che questo principe azzurro si nasconda veramente bene.

mercoledì 30 agosto 2017

Settimana settimana #bbg

Visto che ormai ho fatto outing, documento un po' queste ultime settimane.
Da quando faccio esercizi mi sento da Dio.
Forse è una sorta di "sciacquamento di coscienza", utile proprio nel mio caso visto che non ho regole col mangiare, l'unica cosa a cui sto attenta è quella di non mangiare fuori pasto e, se la fame subentra irruenta prima di un pasto principale, cerco di consumare yogurt o frutta.
Sto iniziando a vedere anche un leggero calo di peso, calo che mi sarei aspettata prepotente i primi tempi, mentre niente di niente, tant'è che se non fosse che mi sentivo da Dio, avrei tirato i remi in barca già dalla quarta settimana.
Le settimane dalla 5 alla 8 sono le più  impegnative perché il LISS va fatto almeno 5 volte a settimana, questo significa che, con i tre giorni di circuito, ci sono delle giornate che si sovrappongono e non potendo fare resistenza e liss uno dietro l'altro ma in momento diversi della giornata, occorre organizzarsi bene.
Organizzazione che, aihmè, ho appena toppato.
Per la quinta settimana nessun problema, ero in ferie e ci sono riuscita, per la sesta pure.. lavoravo ma non c'era nessuno in ditta perciò, nella pausa pranzo, facevo liss (camminata sostenuta).
Questa settimana qua, invece, avevo programmato di svegliarmi alle sei il mercoledì e venerdì e fare una sessione di mezzora di cardio, ma, questa mattina, non so per che diavolo di motivo, non ha suonato la sveglia, né quella per fare cardio, né la solita.
Vediamo se ho voglia di recuperare questa sera.